Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
25 Ottobre 2016
 

Un Mondo Migliore

"Un Mondo Migliore”
di Daria Sheina


Vasco sorride... appoggiato sul vecchio furgone... Il sole L'illumina ...mentre Lui illumina tutto attorno e dà tanta luce alle emozioni... uniche.
"Un Mondo Migliore!" La profondità delle parole, la passione della musica e la magia del film si uniscono in un unico pugno ...destinato a colpire duro... tutti i sensi e in tutti i sensi!
Davanti agli occhi scorrono le immagini che si alternano di allegoria e realtà ...come la pellicola della nostra vita fra i ricordi, i rimpianti, le speranze e le illusioni.
Vasco cammina per la strada in mezzo alle pale eoliche, i moderni mulini a vento... Ed io sento sulla mia pelle questo vento ...malinconico, struggente ...che ti tira dentro in quei non luoghi ..dove si capisce ancora di più quanto sia precario e transitorio il nostro percorso su questo "sasso".
La vita è solo un attimo fuggente che passa veloce proprio "come un lampo" oppure "come un brivido che vola via"... Non è facile pensare alla nostra finitezza nell'infinito dell'universo. Ma tutto è effimero e nulla è permanente in questo viaggio "verso la stazione ..del Mondo migliore".
Sembra una "potenza superiore" Vasco... Scava sempre nelle pieghe più nascoste ed intime dell'anima ...come in una cava di marmo. E quando si siede nella macchina dietro all'altro protagonista del film... all'improvviso mi sento come se fossi io quel viaggiatore al volante ...col bagaglio pieno di amare consapevolezze... Mentre Vasco e' qui... vicino... e ti fa sentire più libero! "Sai essere libero costa soltanto qualche rimpianto!" Quanta verità in queste parole e quanta forza dirompente...
A bordo dell'auto salgono varie persone... Siamo tutti i viaggiatori (ognuno col suo viaggio ognuno diverso). Raggiungiamo le vette alte e scendiamo negli abissi profondi sul nostro cammino ...e non possiamo mai sapere cosa ci aspetta "al di là del monte" oppure oltre quella "porta luminosa".
To be continued? Vasco, come la filosofia, non offre mai le risposte comode, prefabbricate o definitive. Ma ironico e provocatorio... lascia lo spazio agli interrogativi, alle nostre sensazioni, interpretazioni e significati
"Si.... Tutto è possibile!!!"
Grazie Vasco!

Daria Sheina
 


 


Segui Vasco su: