Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
4 Ottobre 2015
 

Top-less is more! Facebook censura Vasco

La mannaia del social stavolta si è abbattuta sul rocker di Zocca. Tutto per via di un video con una fan in topless. Ecco come ha risposto Vasco

di vanity fair

Quando si parla di sicurezza, per Facebook non si sgarra, e in un lungo elenco di cose da non fare, c'è anche questa «non pubblicare contenuti minatori, pornografici, con incitazioni all'odio o alla violenza o con immagini di nudo o di violenza esplicita o gratuita».

Se è grazie a queste regole che il social è riuscito a bloccare persino tentativi di propaganda territoristica, è altrettanto vero, però, che ha oscurato anche moltre altre immagini di nudi che di minatorio o pornografico hanno ben poco. Anzi, niente. Così è successo che abbia fatto sparire foto di mamme che allattano pubblicate dalla fotografa Jade Beall, un selfie di Vittorio Sgarbi di fianco all'opera l'Origine del Mondo di Gustave Courbet, e adesso si è accanito persino contro Vasco.

Il team di Mark Zuckerberg gli ha infatti cancellato un video pubblicato qualche giorno fa. Un filmato di un concerto di Padova in cui compare, in prima linea, una sua fan in topless che si scatena felice sulle note di Rewind.

La risposta è arrivata subito, insieme allo stesso video in una nuova versione in cui il seno della ragazza è coperto: «Per un innocente topless a un concerto Facebook mi ha “cancellato” un post di qualche giorno fa per “scene di nudo” (..un topless?..!). Non avevamo intenzione di violare la policy del social, chiedo scusa - ha scritto Vasco - e lo ripubblico ora nella versione “topless censurato"».

Ma dopo le scuse - ribattezzando ironicamente il ‪#‎LiveKom015‬ "Il Tour Dei Records e dei Topless" - Vasco ha fatto una precisazione doverosa, che fa riflettere su quanto eccessive e rigide siano le regole di Facebook, e su ciò che è davvero "osceno" e ciò che non lo è affatto. «Va detto - ha proseguito infatti il rocker - che togliersi la maglietta a un concerto, per i ragazzi come per le ragazze, è un gesto liberatorio e di gioia. Non c’è niente di “osceno” se lo si fa in compagnia, quest’anno accadeva spesso sull’onda dell’entusiasmo e delle note di Rewind!! Il rock è anche questo: mentre scatena dentro emozioni infinite, scuote anche a livello fisico e viene voglia di esprimere anche con il corpo il proprio divertimento… ma forse questo Facebook non lo sa».

Sì, è evidente: Facebook non lo sa.

Vanity Fair

DAGOSPIA

 

PADOVA..Stadio Euganeo… 2 sere sold out... ce la farete Tutti !!!Per un innocente topless a un concerto facebook mi ha...

Posted by Vasco Rossi on Mercoledì 30 settembre 2015


 


 


Segui Vasco su: