Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
3 Febbraio 2015
 

Non abbandonate MAI i vostri sogni di Beatrice Borsani

Non abbandonate MAI i vostri sogni

Eh gia' , come direbbe un caro amico , una sera come tante sei a letto stanca dalla giornata , guardo un po' facebook , un'amica condivide un post della Redazione del Blasco fanclub , leggo velocemente , la parola piu' in evidenza che leggo e' Incontro , scorro il resto veloce , le regioni , siiiiii ce' anche la Lombardia !!!!!! Subito provo gioia , entusiasmo , panico , ansia e ora che devo fare , un video ?!!? io ? ma se ho giusto tre foto in croce su "feisbuk" , no io devo farlo , e' la mia occasione , non posso rinunciare ora che sono qui .
Penso , mi giro nel letto , penso , risultato notte in bianco . Che dire , che fare , la vita di tutti i giorni , le cose da fare ci sono lo stesso , ma la testa e' nel video , io ci devo essere , quattro giorni a riflettere, posso fare cosi', si va bene, no non va' bene .... basta !!! Oggi e' sabato , deciditi a tirar fuori qualcosa per diamine !!!
In un momento di "calma familiare" , le famiglie sono sempre un po' casiniste , si parla tutti insieme , vado, faccio questo benedetto video , qualcosa viene fuori , ma non va' bene non ce' un vero motivo per esser presente all'incontro , dai domenica ho ancora tempo , rifaccio , stavolta sono piu' seria , la canzone e' "come vorrei " cavolo , mi ha dato un tale pugno nello stomaco , canzone complicata , diventa un video serio , pochi secondi per cercare di trasmettere qualcosa di quello che Vasco mi ha regalato in tanto tempo , ci metto tutta me stessa , ci metto l'anima , nemmeno mio marito mi ha mia vista cosi' ... mi vede ora perche' chiedo a lui una mano per caricare il video su youtube , via mandato ..
Un paio di giorni e ci faranno sapere , ansia , mi avranno gia' scartata , figurati , io non ho mai vinto niente , nemmeno alla pesca del paese , ore che passano interminabili , controlli il sito se ce' qualcosa , ancora niente , ma si' han scritto che ne han scartati gia' tanti , sicuro saro' tra quelli , non ci pensi piu' , e si gia' eccome si fa , no il pensiero e' li' , mica se ne va' cosi' a comando , cena devo preparare la cena , i bambini hanno fame , vanno a letto , controllo il telefono , e' pieno di notifiche , dai veloce guarda cosa ce', un'amica , un'altra e ancora , sei stata sceltaaaa !!!!!!!! Oddio !! Panico , fammi andare a vedere , scorro veloce i nomi , eccolo , non ci credo , riguardo , ooooh mamma mia sono io .
Ti fissi sul nome , il mio , ci saro' la' ad ascoltare Vasco che parla , e si sa' fa battute , lui mi fa ridere davanti alla televisione nelle interviste come un ebete , ora ci saro', tocca a me . Ma non ci credi fino in fondo .
Il tempo di chiedere , organizzare il viaggio , che non e' lungo , mica devo andare in Puglia , e' Bologna , ma andare con qualcuno e' piu' bello , se hai un complice e' meglio , un' amica mi fa conoscere un ragazzo , scambiamo quattro chiacchiere , ridiamo subito , ma io non ti conosco , ma e' come se ti conoscessi da sempre .
Orari , incontro , strada , via Emilia Levante , ci siamo , ce' gia' qualcuno fuori sotto i portici , parcheggiamo dai , un bar , un caffé , la fame poco pochissima , quasi niente , stomaco ribelle , usciamo ad aspettare , quattro parole con chi non conosci , ma ti assomiglia dentro , quelli che ascoltano Vasco sono tutti simili , attenzione la parola e' simili , non uguali , per quelli che pensano ancora che siamo tutte pecore , ognuno di noi e' diverso , e' l'anima che e' simile .
Il freddo , ci sono delle volte in cui non si sente , questa e' una di quelle , l'adrenalina e' piu' calda del freddo , si siamo a gennaio e un inizio anno cosi' promette solo bene , e' ora , si entra , ci fanno sedere , m' imbrano un po' tra le sedie , tremarella , dai ci sta' , un po' di attesa , le immagini sul telo bianco sono quelle del video della canzone , la diga , la ballerina penso che e' molto bella , ci sono tutti , lo staf , il regista famoso , il direttore di palco ai concerti , l'ufficio stampa che tutti conoscono come la Tania , scrittori di favole , arriva anche l'amico/giornalista , chiacchieriamo per allentare la tensione , e' palpabile , tra un po' arriva anche Lui .
Qualche secondo ancora , cala il silenzio nella sala , la stessa che attimi prima era rumorosa , si apre la porta eccoloooo appare Vascooo !!!! Siamo in piedi , di botto , d'istinto , come ai concerti , se sei sugli spalti non stai seduto a un concerto di Vasco stai in piedi , salti , balli , ci guarda contento , noi di piu' qualche bacio con le mani glielo mando , sorride , si avvicina alla scrivania , bene cominciamo ..
Ci scannerizza tutto il testo , si sofferma sui concetti che vuole chiarire di piu' , puntualizzare , frase per frase , parole che avrebbe voluto aggiungere , che poi ha tolto perche' gli sembrava di rafforzare un concetto che era gia' chiaro , e allora che fa , le toglie , perche' sono di troppo , Lui ha il dono della sintesi , quindi mette per farti capire quello che ha in testa e toglie per lasciarti spazio quando ascolti , una cosa che ce' nelle sue canzoni, lo spazio, per arricchirle con la propria esperienza , la propria vita , ognuno ci mette dentro un po' di se' , la fai tua e gliela ricanti in concerto , ce la regala , la facciamo nostra , e gliela ridiamo , carica di gioia , rabbia , felicita' , malinconia , sudore , sangue ..
Come vorrei cambiare il mondo che ce' , arriva al punto profondo , e' una canzone intensa , se non la senti cosi' , non l'hai capita , ci spiega che va' al di la' del cambiare le cose materiali , macchina , donna , casa , lavoro, affetti , ma parla di leggi della fisica , della natura , della materia stessa , altro che ... resti cosi' come dice Lui allibito , perche' se anche lo ascolti da sempre e pensi di conoscerlo , Lui ti sorprende sempre , ti destabilizza , ti fa pensare , ti sveglia la coscienza , l'intimo . Ci parla di vita anche qui , come nelle canzoni , di dolore e sofferenze , ma anche di gioia quella stessa che da' a piene mani .
Ridiamo , scherziamo , arrivano pochi minuti per qualche autografo, foto , oddio la ragazza accanto mi dice , vai tocca a te , faccio due passi che le gambe non sentono , gli sono accanto vicino , mi chiede chi sono , mi ascolta , ecco un'altra capacita' di Vasco , ti ascolta , lo abbraccio intorno al collo , ci allontaniamo , mi tende la mano che prendo tra le mie due , stringo in segno di ringraziamento , un ringraziamento che non e' paragonabile e non bastera' mai a ricambiare tutto quello che ha fatto per me , per noi , anche se Lui dice sempre che scrive solo canzoni , no e' molto molto di piu' , lascio andare la mano che mi ha tenuto in piedi tante volte , mi giro verso l'uscita , realizzo che l'ho visto tutto sfuocato , eppure ho dieci decimi , mi cerco la giacca emozionata , mi lascio andare ad un pianto interrotto dal tremore , anche ora che vi scrivo , respira , le ragazze della Redazione mi vedono , chiedono tutto bene? si' si' , un' emozione forte , mai provata , si' quando ti sposi , quando partorisci , ma qui e' diverso , qui vicino a VASCO ho visto l'emozione della mia Anima .

Grazie Redazione , grazie a tutti , Grazie Vasco , state vicini ai vostri sogni e loro non vi abbandoneranno Mai , dovete crederci con tutti voi stessi , lezione imparata.
Beatrice Borsani 
 


 


Segui Vasco su: