Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
18 Giugno 2016
 

LIVE KOM ‘016 Lignano Data Zero! 18 giugno - È stato splendidooo


LIVE KOM ‘016 ROMA
22-23-26-27 GIUGNO - 
STADIO OLIMPICO
VASCO QUADRUPLICA

CARICA DEI 201….000
4 concerti consecutivi allo stadio Olimpico di Roma!
Vasco va oltre la sfida e non vede l’ora che la festa cominci all’Olimpico, per quattro sere di fila lo stadio intero "riservato" esclusivamente al suo pubblico. La pacifica e gioiosa ‘invasione di campo’ della Carica dei 201..mila, appunto.



Vasco moltiplica per 4 lo stadio Olimpico. Nessun artista al mondo ci ha provato prima, “neppure Vasco Rossi”.
Che rimane solo in cima alla montagna anche con i 3 eccezionali concerti romani dell’estate 2014 entrati nella classifica internazionale per numero di presenze.

IL CONCERTO
Potente ed energico. Trascinante. Coinvolgente. Intrigante. Due ore e mezza circa per 33 canzoni (compresi due medley) che appartengono al suo vissuto umano e artistico.
Certamente la summa degli ultimi 3 Live Kom ‘013, ‘014 e ‘015, ma in realtà c’è dell’altro, c’è di più: ha il carattere di oggi. Il concerto gira sempre attorno all’ultimo album ma i cambiamenti, i ritocchi e le sorprese ne cambiano totalmente il significato. E’ un racconto nuovo. La magia delle canzoni che a seconda dell’ordine in cui le canta, diventano una nuova storia da raccontare. E ogni volta la narrazione è al presente.
Mai ripetitivo Vasco, ogni volta comunica il suo stato d’animo del momento e ogni volta entra in sintonia con il suo pubblico.
E’ “Lo show”, brano storico di fortissimo impatto emotivo, a dare quest’anno l’imprinting. Ed è subito totale condivisione di anime.

(foto Chiaroscuro Creative BO)
 
quello che so/ è che dentro di me/ è tutto logico/ quell’atmosfera di festa che ho/ dentro allo stomaco/
fa’ che non sia un’altra vana bugia/ contano su di me!
E stai tranquillo che non andrò via/ io sono qui per te!
Quando di colpo comincia lo show/ sta’ pure certo che/ questa è la volta che volerai su…
Volerai via con me!!!
Per me che conta/ soltanto la mia/ di solitudine/
Per una sera speriamo che sia/ almeno utile!

 
(Foto Diego Petrussi)

“Eh, volo alto sul palco, volo moolto alto sul palco” – dice Vasco, pronto, oggi più che mai, a nuove sfide. L’entusiasmo è quello di sempre, è l’adrenalina a volare sul palco. E si vola via con lui fin dal primo momento. Da notare che “Lo show” è stata l’apertura di due importanti tour, “Gli Spari sopra” del 93 e il “Rewind Tour” del ’99. Manca da 17 anni, sempre da brividi.

Un altro brano significativo è : “Un gran bel film” che mancava da troppo. C'e' anche "Gli spari sopra". Dal passato ripesca alcune pietre miliari, tra cui “Una canzone per te” e “Dormi dormi”, inserite nel medley acustico di “Nessun pericolo per te”.

Inedito a concerto, in scaletta c’è “Accidenti come sei bella”, tratta da Sono Innocente, album in classifica da oltre 90 settimane, di cui è stato appena girato il primo “video a 360°”, l’ultima diavoleria di youtube per cui sembra di essere lì con lui. 

Last but not least: 4 canzoni “a sorpresa”, una per sera, una diversa dall’altra.

(Foto Diego Petrussi)
 
La band
Confermata al completo. Accanto ai consolidati :
Stef Burns, chitarra - Claudio Golinelli - il Gallo basso - Andrea Innesto sax e cori - Alberto Rocchetti pianoforte - Frank Nemola, tromba - e Clara Moroni ai cori
Straconfermati le due ex new entry: Vince Pàstano, chitarra e Will Hunt, batteria.

(foto Chiaroscuro Creative BO)
 
200 stadi, e forse qualcuno in più..:
Con gli imminenti 4 Live Kom ‘016 Roma saliranno a 20 le volte in cui Vasco si e' "impossessato" dell’Olimpico respirandone il calore del pubblico.
Con Milano (23) Roma guida la classifica per maggior numero di volte, su un totale di oltre 200 stadi che da rockstar ha riempito in tutti questi anni.

(Foto Diego Petrussi)
 
 


 


Segui Vasco su: