Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
11 Maggio 2015
 

Live Kom ‘015 prove In Puglia

e “Guai” …in vista, DAL 15 MAGGIO “ON AIR”

“Guai”… in vista: a stragrande richiesta arriva in radio, venerdì 15 maggio, “Guai”, la traccia n. 4 di “Sono Innocente”, dall’odore di passato, presente e… futuro, promossa a pieni voti da tutti. Il testo è naturalmente di Vasco, la musica di Gaetano Curreri, complice di molte hit. Una ballad i cui versi arrivano al momento giusto, hai proprio la voglia di sentirtelo dire…

Sai
si vive senza mai
sapere come andrà
domani
……
Non chiedertelo mai
che cosa durerà davvero
la vita è troppo breve ci son delle sorprese
che non ti aspetti mai
…………..

LIVE KOM ‘015
Partito il conto alla rovescia, manca meno di un mese al tour: 14 date e doppi concerti, dal sud al nord e ritorno, per 8 città.
Il LIVE KOM ‘015 – un marchio di fabbrica per il concerto rock più potente ed emozionante al mondo – sarà incentrato sui brani dell’ultimo album “Sono Innocente”, come dichiara il Kom:
“ci saranno molti pezzi dell’album nuovo, quindi non sarà un concerto celebrativo: ci metterò anche il mio passato, ma con uno sguardo al futuro. Al Vasco di domani”.

A Rolling Stone, in edicola in questi giorni, aggiunge: “Io scrivo le canzoni per gioco, faccio dischi per scherzo, poi salgo sul palco e faccio sul serio”.

Anche quest’anno le prove del tour si svolgono in Puglia “la mia seconda casa – dice Vasco – da quando sono diventato Primo Cittadino della Puglia Creativa”.

Nel suo “rifugio segreto” di Castellaneta, le giornate sono scandite dagli allenamenti atletici e dalle quotidiane prove di scaletta con Guido Elmi e la band al completo, al Chromie, la gigantesca discoteca occupata dalla produzione per quasi tutto il mese di maggio.
A proposito di scaletta, Vasco promette Un duro incontro confermando la band dell’anno scorso e la svolta heavy oriented.


Le date: Si parte da Bari, il 7 e 8 giugno, per due concerti consecutivi allo stadio S. Nicola.
Si sale poi a Firenze, il 12 e 13 giugno, allo stadio Franchi per due concerti consecutivi come a Milano, San Siro, il 17 e 18 giugno, a Bologna, stadio Dall’Ara, il 22 e 23 giugno, a Torino, stadio Olimpico, il 27 e 28 giugno.

Grande ritorno a Napoli, il 3 Luglio, allo stadio San Paolo, che Vasco è felice di ri-aprire al rock! (era stato chiuso alla musica dal suo ultimo concerto nel 2004). Festa grande anche a Messina, l’8 luglio, allo stadio S. Filippo, che ha ospitato Vasco nel 2007 e nel 2008; nel 2011 il concerto fu annullato per inagibilità dello stadio. Si chiude a Padova, con due concerti consecutivi, il 12 e 13 luglio, allo stadio Euganeo.


Il giorno dopo il suo recente tour in radio Vasco postava sulla sua pagina di facebook:
“Prendimi l’anima ma ridammi la radioooo!”.
Nostalgia di quando faceva il disc jockey in discoteca (“la più bella esperienza della mia vita, guadagnavo molti soldi e avevo un sacco di ragazze…”) o nella sua Punto Radio, la prima radio libera, fondata con la compagnia di amici, che da Zocca trasmetteva praticamente in tutta Italia?
Di sicuro c'è che allora non si sarebbe mai immaginato che di lì a poco la sua vita sarebbe radicalmente cambiata!
Da deejay radiofonico a "rocker", infatti, passano un paio di anni. Termina la pionieristica avventura della radio per iniziarne un'altra con la pubblicazione del suo primo album “Ma cosa vuoi che sia una canzone” nel 1978. Nasce così il rocker (...alla ricerca di una band...) che si consoliderà in 9 album di brani che diventeranno storici grazie al passaparola di circa 200 concerti all'anno. Ancora una importante svolta nella sua carriera artistica, nell'89 con l'album “Liberi Liberi” che chiude un'epoca; nel 1990 la consacrazione a rockstar con "Fronte del Palco", 10 e 14 luglio, due memorabili date: i suoi primi 2 stadi sold out, San Siro a Milano e Flaminio a Roma. E' la prima volta che un italiano batte "a suon di rock" la concorrenza di rockstar d'oltreoceano del calibro di Madonna e dei Rolling Stones, ...i suoi idoli!
Continua a giocare alla rockstar in tutti questi anni in cui pubblica altri 8 album (per un totale di 17 con “Sono Innocente”. Senza Vasco Rossi la musica italiana non avrebbe riempito gli stadi, è stato il primo e festeggerà il suo record di "25 anni-di-stadi-sold-out”, anche quest'anno a San Siro, per la 22a e 23a volta.
 

 


 


Segui Vasco su: