Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
14 Luglio 2016
 

La strada del LiveKom.

di Melina Bomentre

La strada del LiveKom.

In Italia c’è una strada che milioni di persone percorrono per giungere alla meta.
E’ la strada del LiveKom.
La percorriamo da lunghi anni, da nord a sud isole comprese, e ogni volta, arrivati al traguardo e oltrepassati i tornelli, entriamo in una una nuova dimensione, dove ognuno può ridere piangere morire per poi rinascere rigenerato,
Il Livekom è da sempre un bagno di gioia così potente che riesce a commutare ogni pensiero negativo in pura energia!
Man mano che lo stadio si riempie i pensieri si accavallano…a destra, a sinistra, in tribuna, sul prato..tutti qui per lo stesso fine. Emozionarsi.
Ore di attesa che vale la pena trascorrere, seduti, in piedi, sdraiati cosa importa?
Noi non sentiamo la stanchezza nelle gambe né il sole cocente sulla pelle né la fame né la sete.
Noi siamo il popolo di Vasco.
E’ lui la nostra forza, il nostro pane, la nostra acqua!
Il Livekom16 sta per iniziare…man mano che passano le ore il rumore del vocio diventa sempre più assordante ma quando inizia lo show, improvvisamente il silenzio della nostra mente fa più rumore delle nostre voci.
Siamo lì, davanti al maestoso palco, con il fiato sospeso, quasi a non voler disturbare l’ingresso della Rockstar.
Ci siamo. Partono le note…il basso di Claudio, la tastiera di Alberto, le chitarre di Stef e Vince, la batteria di Will, il sassofono di Andrea, la tromba di Frank e la splendida voce di Clara.
Il cuore trema mentre gli occhi cercano la sua sagoma…ECCOLO!
“quando quel suono diventerà blu..sarà l'inizio!
crescerà piano e ti scenderà giù..giù come un brivido!
quando di colpo comincia lo show..sta pure certo che… questa è la volta che volerai su..volerai via con meeee”

E volo sia!!!!

Quello che ho provato per tutto il concerto non si può spiegare qui…riesco solo a dire che grazie a Vasco, ancora una volta, mi sono sentita “al posto giusto…nel momento giusto” per assaporare la gioia immensa e le grandi emozioni che solo lui sa trasmettere.
Arrivederci alla prossima magnifica avventura!

Melina Bomentre
 


 


Segui Vasco su: