Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
13 Marzo 2014
 

KOMunicato Dannate Nuvole

La Primavera bussa alla porta...
E puntuale arriva la sorpresa promessa al suo pubblico dalla sua pagina di facebook, si intitola "Dannate nuvole" il nuovo singolo di Vasco Rossi.
Sarà on air, in tutte le radio, dal 14 marzo e pubblicato in un cd singolo particolare, con foto poster all'interno.

Potente e struggente. Dannatamente rock. E, aggiunge Vasco: "ispirato dalla lettura di Za-rathustra di Nietzsche".
Una ballad intensa e in puro stile vaschiano con una marcia in più per l’inconfondibile in-terpretazione, vissuta, sentita. E grintosa.
E poi quell'assolo di chitarra che fa sognare, trasporta sulle nuvole… ‘dannate nuvole’, sì , che ci portano in volo con le emozioni.
Colpisce allo stomaco e arriva diritto al cuore e ritorno; “Dannate nuvole” è un brano cari-co di energia che entrerà nella scaletta dei 7 Concerti Unici di questa estate ma è soprattutto destinato a entrare nella storia del "songwriter".

Quando cammino su queste
Dannate nuvole
Vedo le cose che sfuggono
Dalla mia mente
Niente dura, niente dura
E questo lo sai
Però
Non ti ci abitui mai
……
Chissà perché…?


Parole e musica di Vasco Rossi, dopo la leggerezza de "L'uomo più semplice" e l'ironia della più recente hit "Cambia-menti", il Kom tira fuori a sorpresa "Dannate nuvole", un brano profondo e sincero, dal testo crudo. Spiazzante per gli interrogativi che si pone, cattu-ra allo stesso tempo per l'immediato processo di identificazione.

Chissà perché...!
Crescono le consapevolezze, aumentano i dubbi e le domande che non troveranno mai ri-sposta.

Chissà perché...!
L’ineluttabile scontro tra quello che immagini e quello che è, tra quello che vorresti fosse e invece non è.

Chissà perché…?
Nel suo minimalismo estetico, gli basta cambiare una sola parola ma al posto giusto, ogni fine strofa:

“tu continuerai”
….
“Tu non ti arrenderai”

Chissà perché…!


e tutto suona come una provocazione a… Esistere. A Vivere!
Il viaggio vale la pena di per sé , non conta dove si arriva e quando, conta quello che si fa “durante” e come lo si fa.

Inevitabile citarlo.. “la vita è un brivido che vola via, è tutto un equilibrio sopra la follia” (Sally).
O ancora..."Quando sono sulle nuvole, lo sai, a volte si', mi sento un poco instabile...pero' e' un gran bel film.." (Un gran bel film)
"Eh..liberi liberi da che cosa.." (Liberi liberi)


Pagine scritte in periodi diversi, ma fanno tutte parte della "versione" di Vasco in continua evoluzione, sulla esistenza-resistenza; la vita va vissuta, adesso, subito, qui. E fino in fondo.
E' Vasco. Che non manca mai di stupire e di far discutere.
Chi lo conosce e lo ama, il suo pubblico che lo segue e "lo insegue", troverà in "Dannate nuvole" il Vasco che si aspetta. Oggi.
Che spacca! Come sempre, a sorpresa e al momento giusto .

Registrato tra lo Speak Easy studio a Los Angeles e l'Open Digital di Bologna, con la com-plicità di Guido Elmi, l'assolo di chitarra è di Stef Burns.

Dannate nuvole” è un pezzo importante (se non portante) del nuovo attesissimo album, che uscirà quest’autunno, esattamente il 4 Novembre, tre anni dopo "Vivere o niente".

E' già da qualche tempo che come strategia segue semplicemente le sue urgenze artistiche, esce con una canzone quando il suo istinto gli dice che è il momento.
Anche questo vuol dire guardare avanti, vivere nell’attualità, oltre la nuvola. Siamo in piena era digitale, l'album si compone via via, mentre le canzoni vivono una loro propria vita in-dipendente, sono nell’aria.
Accade soprattutto che una canzone (..ma cosa vuoi che sia una canzone..) abbia il peso di un album. Come in questo caso.

Dalla foto poster (di Toni Thorimbert) all'interno del cd, in cui Vasco è sospeso nel vuoto, al video in arrivo ricco di effetti speciali (per la regia di Swan) in cui il KOMbattente flut-tua tra le ‘dannate nuvole’ , Vasco è in volo! Allacciamoci le cinture di sicurezza e prepa-riamoci alle perturbazioni all'atterraggio!



 


 


Segui Vasco su: